• Home
  • EN 16686:2015-07 - Chinesis

Abilità e competenze dell'Osteopata

ABILITA' E COMPETENZE DELL'OSTEOPATA

mani paziente

-              COSA    SAPRO’                FARE     AL           TERMINE             DEI         5             ANNI     DI           FORMAZIONE?
Abilità e competenze dell’Osteopata.
L'Osteopatia è la metodica terapeutica basata sul concetto di equilibrio funzionale dell'insieme delle strutture del corpo umano. Per sua stessa natura ben si presta ad un approccio transdisciplinare, in sinergia e mai  in  antagonismo  con  le  varie  discipline  mediche.  L'Osteopatia cerca di ristabilire gli equilibri perturbati agendo a livello biomeccanico-posturale, neurologico, biopsicosociale-comportamentale, circolatorio-respiratorio, energetico-metabolico: l'intervento terapeutico si basa su tecniche puramente manuali, specifiche e precise per ciascuna delle   strutture             da           trattare. La normalizzazione delle restrizioni di mobilità dei vari distretti corporei, la ricerca di un equilibrio tra struttura e funzione, l'armonizzazione dell'equilibrio dinamico dell'organismo e dei suoi ritmi biologici, permettono al corpo di esprimere le proprie capacità di autoregolazione, e quindi di recuperare l'omeostasi.

manifesto roiManifesto del Registro degli Osteopati d’Italia – 2016

-              COSA FA L’OSTEOPATA?
Fonte ROI – Registro degli Osteopati d’Italia nel Profilo Professionale e Competenze dell’Osteopata.

L’Osteopata:

  1. raccoglie i dati della storia clinica del paziente integrandoli con quelli derivanti da esami diagnostici di varia natura e da consulenze di altre figure sanitarie;
  2. elabora la valutazione osteopatica attraverso:
    - esame obiettivo svolto con procedure di osservazione posturale, palpazione percettiva e “test di mobilità osteopatici”;
    - l’individuazione delle “disfunzioni somatiche”;
    - il ragionamento clinico basato sui modelli struttura-funzione, biomeccanico-posturale, neurologico, biopsicosociale-comportamentale, circolatorio-respiratorio, energetico- metabolico;
  3. elabora l’eventuale valutazione differenziale individuando o sospettando condizioni che possono controindicare in parte o totalmente il trattamento osteopatico e portarlo ad indirizzare il paziente verso la consulenza di un’altra figura sanitaria;
  4. stabilisce obiettivi, modalità e tempi di realizzazione dell’intervento terapeutico:
    - basandosi sulle conoscenze, abilità tecniche e competenze specifiche della formazione professionale dell’Osteopata;
    - eseguendo le “normalizzazioni osteopatiche” che consistono nel risolvere le disfunzioni somatiche ovvero ripristinare la corretta mobilità e funzionalità delle strutture corporee interessate;
    - ristabilendo le corrette relazioni tra sistemi e apparati secondo i modelli struttura-funzione;
    - verificando l’evoluzione clinica del paziente e l’efficacia della terapia osteopatica, modificando ove necessario la strategia terapeutica prevista;
  5. svolge l’attività professionale, di ricerca, didattica e di consulenza, nei servizi sanitari e nelle strutture pubbliche e/o private ove siano richieste le sue competenze professionali, in regime di dipendenza o libero-professionale.

Gli osteopati possiedono una serie di competenze chiave che li guidano nella valutazione, nella gestione e nel trattamento dei propri pazienti e che costituiscono le fondamenta dell’approccio osteopatico all’assistenza sanitaria. Quelle che seguono sono le competenze essenziali per la pratica osteopatica.

-              LE COMPETENZE DELL’OSTEOPATA.
Le seguenti competenze, come esito finale del processo di apprendimento, sono classificate secondo i livelli dei “descrittori di Dublino”:

  1. Conoscenze
  2. Conoscenze applicate e abilità
  3. Capacità di giudizio
  4. Capacità di comunicazione
  5. Piano di studio per la formazione dell’Osteopata

    1.Conoscenze
  • Conoscenza delle origini, della storia, dei principi fondamentali e della terminologia dell'Osteopatia.
  • Conoscenza e contestualizzazione delle scienze di base all’interno dei principi osteopatici e dei cinque modelli di struttura-funzione (biomeccanico, respiratorio-circolatorio, neurologico, biopsicosociale,energetico-metabolico).
  • Conoscenza dei principali quadri di malattia organica e delle relative diagnosi cliniche, necessaria allaconduzione della valutazione differenziale.
  • Conoscenza del razionale osteopatico e scientifico che spiega i meccanismi produttori, le caratteristiche della disfunzione somatica e le conseguenze che da essa possono derivare a livello locale, segmentario ogenerale.
  • Comprensione dei meccanismi di azione alla base degli interventi terapeutici manuali, nonché la risposta biochimica, cellulare e alivello di anatomia macroscopica alla terapia.

    2. Conoscenze applicate e abilità
  • Capacità di applicare i principi e i concetti dei modelli di relazione struttura funzione per influenzare e rielaborare la raccolta delle informazioni valutative e il progetto terapeutico.
  • Abilità nel condurre un esame fisico e nell’integrare test e dati, compresi i risultati di esami di laboratorio e di immagine diagnostica.
  • Capacità di effettuare la palpazione percettiva per la discriminazione delle caratteristiche dei vari tessuti corporei e dei ritmi biologici involontari.
  • Competenza in ambito palpatorio e clinico necessaria per riconoscere e valutare disfunzioni relative alla micromobilità dei tessuti corporei, con particolare riferimento alle disfunzioni somatiche.
  • Capacità di formulare una valutazione differenziale e un piano di trattamento appropriati, inclusa l’individuazione d’eventuali controindicazioni.
  • Capacità di scelta e utilizzo delle tecniche osteopatiche necessarie alla correzione delle disfunzioni somatiche nei vari sistemi.

    3.Capacità di giudizio
  • L’autonomia di giudizio dell’Osteopata si concretizza in modo compiuto attraverso l’uso abituale e giudizioso della comunicazione, delle conoscenze, delle abilità tecniche, del ragionamento clinico, delle emozioni, dei valori, della riflessione nella pratica quotidiana a beneficio del singolo individuo o della comunità.
  • L’Osteopata pratica autonomamente la professione come attività sanitaria in relazione alla conoscenza del profilo professionale, del codice deontologico e dei riferimenti legislativi.

    4.Capacità di comunicazione
  • Comunicare efficacemente con i pazienti e i componenti del loro contesto sociale (familiari, caregiver,…).
  • Comunicare con professionisti di altre professioni sanitarie, in un quadro di consulenza o come componenti di un’equipe.

    5.Capacità di apprendimento
  • Capacità di valutare la letteratura medico-scientifica in modo critico e di integrare le relative informazioni nella pratica clinica.
  • Capacità di valutare criticamente la propria attività, anche con l’uso di strumenti di tipo statistico- epidemiologico, nell’ottica del miglioramento continuo di qualità.
  • Condurre un’auto-valutazione del proprio livello formativo in modo da mantenere il proprio sapere al più alto livello richiesto per la pratica professionale e progettare percorsi di auto-formazione per implementare le proprie competenze, con particolare riferimento all’ Evidence Based Practice.

Auricoloterapia

CORSO di formazione in AURICOLOTERAPIA

puntoesclamativo ANNUALE

orecchio auricoloterapia

Auricoloterapia 2.0 
Docente:


Prof. Fabio Scoppa, D.O., PhD
Dottore di Ricerca in Neuroscienze, Dottore di Ricerca in Fisiologia,
Direttore della Scuola di Osteopatia I.F.O.P.
Coordinatore Scientifico del Master in Posturologia
Facoltà di Medicina e Odontoiatria - Sapienza Università di Roma 

Auricoloterapia 1.0
Docenti collaboratori:


Dott. Gabriele Belloni
Dottore in Fisioterapia, operatore Tuina (MTC), Formazione in Auricoloterapia Chinesis I.F.O.P., Master in Posturologia Sapienza Università di Roma, Diplomando Osteopatia Scuola Chinesis IFOP


Dott. D.O.m.R.O.I.
Carmine Tuoto
Dottore in Scienze Motorie, Osteopata Scuola Chinesis I.F.O.P., Naturopata, Formazione in Auricoloterapia Chinesis I.F.O.P., Master in Posturologia Sapienza Università di Roma

Chinesis I.F.O.P. è giunta al suo ventesimo anno di formazione in Auricoloterapia con una programmazione didattica nuova, aggiornata e più aderente alle esigenze dei professionisti nella pratica clinica quotidiana.


L'Auricoloterapia è l'utilizzo del padiglione auricolare per fini terapeutici. Scoperta dal Dr. Paul Nogier di Lione nel 1951, è stata riconosciuta dall'Organizzazione Mondiale della Sanità nella riunione dell'OMS di Lione del 1990. A partire della scoperta di Nogier, l'Auricoloterapia è stata oggetto di numerosi studi neurofisiologici. Nel 1966 Paul Nogier crea il GLEM (Groupe Lyonnais d'Etudes Médicales) per coordinare gli sforzi di numerosi specialisti internazionali impegnati in queste attività di studio e di ricerca e per organizzare l'attività di formazione.

L'Auricoloterapia è una reflessoterapia che sfrutta le proprietà riflesse del padiglione auricolare, rese possibili grazie alla ricchezza di connessione nervose dell'orecchio, alla sua embriologia, alla sua vascolarizzazione.

L'Auricoloterapia è un efficace strumento per trattare il dolore, i disturbi funzionali, le dipendenze (per esempio il tabacco). In Posturologia, l' Auricoloterapia consente un prezioso "resetting posturale", con destrutturazione di schemi motori e posturali alterati e normalizzazione delle tensioni muscolo-fasciali. L' Auricoloterapia prepara e rinforza l'efficacia della rieducazione posturale, della kinesiterapia, delle manipolazioni vertebrali (riducendone l'uso eccessivo) e consente una proficua regolazione neurovegetativa in via riflessa.


Il corso offerto dalla Chinesis I.F.O.P. è suddiviso in due livelli, Auricoloterapia 1.0 e Auricoloterapia 2.0.

Nel primo livello, Auricoloterapia 1.0, dopo un'introduzione del Prof. Fabio Scoppa, Dottore di Ricerca in Neuroscienze, Dottore di Ricerca in Fisiologia, Direttore della Scuola di Osteopatia I.F.O.P., Coordinatore Scientifico del Master in Posturologia Facoltà di Medicina e Odontoiatria - Sapienza Università di Roma, il Dott. Gabriele Belloni e il Dott. Carmine Tuoto presenteranno le basi teoriche anatomo-fisiologiche e la metodica pratica basata sulla stimolazione dei punti riflessi localizzati, allo scopo di dare sicurezza e consapevolezza ai partecipanti che inizieranno a praticare questa affascinante metodica terapeutica sul padiglione auricolare già al termine delle lezioni.

Durante il secondo livello, Auricoloterapia 2.0, il Prof. Fabio Scoppa esporrà il razionale d'azione dell'Auricoloterapia e la sintesi clinica specifica per l'integrazione dell'Auricoloterapia con altre metodiche quali l'Osteopatia, la Naturopatia, la Fisioterapia. Durante il corso, che sarà a carattere eminentemente pratico professionalizzante, saranno presentate le modalità di intervento ed i protocolli di Auricoloterapia specifici per: dolore cronico, disorganizzazione neurologica, fibromialgia, lombosciatalgia, nevralgia trigiminale, cefalee, emicranie, distonie neurovegetative, disturbi psicosomatici, insonnia, disturbi sfera sessuale, psoriasi, dismenorrea, riflusso gastroesofageo, infertilità, obesità e sovrappeso, nonché quadri clinici e condizioni morbose specifiche richieste dai partecipanti al corso.


QUI pdf icola brochure

Per ulteriori informazioni:
telefono 0697274138
em@il Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
referente: Dott.ssa Valeria Novelli, Responsabile organizzativa Corsi di formazione e Post-Graduate


Durante il corso sarà disponibile il volume “Lineamenti di Auricoloterapia. Dal trattamento del dolore alla riprogrammazione posturale”, autore Fabio Scoppa, Edizioni Martina, Bologna.

copertina libroauricolo
Leggi QUI la prefazione del libro del Prof. Scoppa "Lineamenti di Auricoloterapia. Dal trattamento del dolore alla riprogrammazione posturale"

Calendari corso di Osteopatia a Tempo Parziale – Vecchio Ordinamento

calendario

Le lezioni osteopatiche si svolgono presso VILLA EUR, P.le Marcellino Champagnat, 2 - ROMA,
mentre i tirocini clinici  si svolgono presso la CHINESIS, V. Guido Cavalcanti, 2, ROMA.

 

CALENDARIO e STRUTTURA delle LEZIONI del CORSO SCUOLA UNICA N.O. - ANNO 2020.

  • V e VI anno -
    - MATERIE OSTEOPATICHE -

CALENDARIO 2020 - V e VI anno -  pdf ico

 Mod 80 00 CALENDARIO 2020 COMPLETO OSTEOPATIA T.PARZIALE V e VI anno

 

Calendari corso di Osteopatia a Tempo Pieno – Vecchio Ordinamento

calendario
Le lezioni osteopatiche si svolgono presso VILLA EUR, P.le Marcellino Champagnat, 2 - ROMA,
mentre le materie medico-scientifiche e i tirocini clinici  si svolgono presso la CHINESIS, V. Guido Cavalcanti, 2, ROMA.

CALENDARIO e STRUTTURA delle LEZIONI del CORSO a TEMPO PIENO V.O. - ANNO 2019.

  • IV e V anno -
    - MATERIE OSTEOPATICHE E MATERIE MEDICO SCIENTIFICHE -

CALENDARIO 2019
- IV e V anno - pdf ico

 Mod 83 00 CALENDARIO 2019 COMPLETO OSTEOPATIA TPI VO V anno

Calendari corso di Osteopatia Scuola Unica – Nuovo Ordinamento

calendario
Le lezioni osteopatiche si svolgono presso VILLA EUR, P.le Marcellino Champagnat, 2 - ROMA,
mentre le lezioni medico-scientifiche e i tirocini clinicisi svolgono presso la CHINESIS, V. Guido Cavalcanti, 2, ROMA.

 

CALENDARIO e STRUTTURA delle LEZIONI del CORSO SCUOLA UNICA N.O. - ANNO 2020.

Dal I al IV anno -
- MATERIE OSTEOPATICHE e MATERIE MEDICO-SCIENTIFICHE -

CALENDARIO 2020
- I anno - pdf ico
CALENDARIO 2020
- II anno - pdf ico
CALENDARIO 2020
- III anno - pdf ico
CALENDARIO 2020
- IV anno - pdf ico

Mod 80 00 CALENDARIO 2020 COMPLETO OSTEOPATIA SU I anno
 Mod 80 00 CALENDARIO 2020 COMPLETO OSTEOPATIA SU II anno

 Mod 80 00 CALENDARIO 2020 COMPLETO OSTEOPATIA SU III anno 1Mod 80 00 CALENDARIO 2020 COMPLETO OSTEOPATIA SU III anno 2

 Mod 80 00 CALENDARIO 2020 COMPLETO OSTEOPATIA SU IV anno 1Mod 80 00 CALENDARIO 2020 COMPLETO OSTEOPATIA SU IV anno 2

Comitato Scientifico

 

disclaimerIl comitato scientifico non svolge la sua attività professionale privata nelle nostre sedi.


pierrerabischong
Prof. Pierre Rabischong

 
pierregagey
Prof. Pierre Marie Gagey


bittencourtDott. Edsel Bittencourt 


jeanpierremeerssemanDott. Jean Pierre Meersseman


dorsherM.D. Peter T. Dorsher 

giuseppeamabile
Prof. Giuseppe A.Amabile 


piergiorgiospaggiari
Prof. Piergiorgio Spaggiari 

 

tommasotraetta
Dr. Tommaso Traetta 


 direttore
Prof. Fabio Scoppa

bernardleclerc
Dr. Bernard Leclerc 

 
yannpointhiere
Dr. Yann Pointhiere

 
giorgioguidetti
Prof. Giorgio Guidetti


gianlucabiancoDott. Gianluca Bianco 
Responsabile relazioni internazionali Chinesis I.F.O.P.

                                                                                                                                                                                                                                                      

Congresso Venti anni di Posturologia in Sapienza

VENTI ANNI DI POSTUROLOGIA IN SAPIENZA
30 novembre - 1° dicembre 2019,
Roma

locandina ventennale 2019

fattapposta              Prof. Francesco Fattapposta

scoppa                Prof. Fabio Scoppa

bianco                     Dott. Gianluca Bianco

Nell’a.a.1999-2000, presso la I Facoltà di Medicina  e Chirurgia dell’Università Sapienza di Roma, è stato istituito il primo Corso di Perfezionamento in Posturologia, poi divenuto Master in Posturologia. Da allora, nel corso di questi venti anni, l’iniziativa ha raccolto favorevoli consensi nella comunità scientifica e professionale, divenendo un’iniziativa consolidata di formazione specialistica post-lauream.

Questo congresso, celebrativo del ventennale, ha fatto il punto sull’evoluzione della disciplina, mettendo a fuoco lo stato dell’arte in posturologia al giorno d’oggi. A tale scopo, hano partecipato relatori di fama internazionale ed autorevoli esponenti della disciplina, per un confronto sull’evoluzione del concetto di postura e di posturologia.

QUI pdf icoil PROGRAMMA 

CHINESIS BOTTONE best Poster 19 1



filmstreifen

FOTOGALLERY

 

WhatsApp Image 2019 11 30 At 180453
WhatsApp Image 2019 11 30 At 1804531
WhatsApp Image 2019 12 02 At 150555
 MG 3233r
WhatsApp Image 2019 12 02 At 1505542
 MG 3287r
 MG 3254r
 MG 3178r
 MG 3279r
WhatsApp Image 2019 12 02 At 102935
 MG 3201r
WhatsApp Image 2019 12 02 At 1507303
 MG 3262r
 MG 3223r
WhatsApp Image 2019 12 02 At 150553
 MG 3283r
 MG 3179r
WhatsApp Image 2019 12 02 At 150554
WhatsApp Image 2019 12 02 At 1505541
 MG 3253r
 MG 3165r
 MG 3243r
 MG 3249r
 MG 3202r
WhatsApp Image 2019 12 02 At 1507292
 MG 3197r
 MG 3208r
 MG 3240r
 MG 3132r
 MG 3256r
 MG 3131r
 MG 3141r
 MG 3220r
 MG 3264r
 MG 3112r
 MG 3106r
 MG 3268r
 MG 3126r
 MG 3182r
 MG 3142r
WhatsApp Image 2019 12 02 At 150819
 MG 3271r
 MG 3213r
 MG 3144r
 MG 3209r
 MG 3104r
 MG 3152r
WhatsApp Image 2019 12 02 At 1505561
 MG 3285r
 MG 3199r
WhatsApp Image 2019 12 02 At 1507302
73399917 10206585633556734 5886378027788533760 N
WhatsApp Image 2019 12 02 At 150731
WhatsApp Image 2019 12 02 At 150556
 MG 3255r
WhatsApp Image 2019 12 01 At 092107
WhatsApp Image 2019 12 02 At 1507301
WhatsApp Image 2019 12 02 At 150729
WhatsApp Image 2019 12 02 At 1507291
 MG 3245r
WhatsApp Image 2019 12 02 At 1507311
 MG 3227r
 MG 3124r
 MG 3154r
 MG 3237r
 MG 3229r
 MG 3266r
 MG 3153r
WhatsApp Image 2019 12 02 At 150818
 MG 3191r
WhatsApp Image 2019 12 02 At 150730

RASSEGNA STAMPA

rassegna stampa

  • La Repubblica, 31 ottobre 2019 Repubblica Chinesis 31ott web 

 Partner Scientifico: airnp


sponsor

triadent LOGO TAOPATCH sensormedica fremslife biores

 

logo GMT

avd

 

farmagens

naturalpoint cimmino

 

arte

logo PosturalSpine alta risoluzione MARCHIOok2 logo Paterno

 

Contatti Chinesis I.F.O.P.

Scuola di Osteopatia Chinesis I.F.O.P. e Corsi di formazione e Post-Graduate - Contatti

Via Guido Cavalcanti, 2 – 00152 – Roma (Sede Amministrativa)

via cavalcantiMappa

telefono 0697274138

em@il (Scuola di Osteopatia) Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
em@il (Corsi di formazione e Post-Graduate) Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

whatsapp icowhatsapp icowhatsapp ico

Fabio Scoppa
Dottore di Ricerca in Neuroscienze,
Dottore di Ricerca in Fisiologia,
Psicologo Psicoterapeuta,
Osteopata D.O.m.R.O.I.

profscoppa
Segreteria Organizzativa
Dott.ssa Emanuela Crocetta
Responsabile organizzativa materie osteopatiche e rapporti esterni Scuola di Osteopatia

emanuela
Dott.ssa Valeria Novelli
Responsabile organizzativa Corsi di formazione e Post-Graduate e Master in Posturologia

valeria

Sig.ra Daniela Patronelli
Responsabile organizzativa materie medico-scientifiche e tirocini clinici Scuola di Osteopatia

daniela

 

Contatti Master in Posturologia

Master in Posturologia

Sapienza Università di Roma - Facoltà di Medicina e Odontoiatria - Dipartimento Neuroscienze Umane
Viale dell'Università, 30 - 00185 - Roma Mappa
 

telefono 0649914458
em@il Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Chinesis I.F.O.P.
Via Guido Cavalcanti, 2 – 00152 – Roma (Prof. Fabio Scoppa, Coordimento Scientifico) Mappa

telefono 0697274138
em@il Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Francesco Fattapposta
Direttore Master in Posturologia

 

Fabio Scoppa
Coordinatore scientifico Master in Posturologia

profscoppa
Segreteria Organizzativa:
Dott.ssa Valeria Novelli
Responsabile organizzativa Master in Posturologia
valeria

Cos'è l'Osteopatia

L'Osteopatia è la metodica terapeutica nata negli USA alla fine dell'800 ad opera del medico statunitense A. T. Still, il quale mise a punto un insieme di tecniche manipolative inserite in una nuova concezione medica, basata sul concetto di equilibrio funzionale dell'insieme delle strutture del corpo umano.

still osso

L'Osteopatia è una medicina non convenzionale riconosciuta dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), definita nel 2007, come una medicina basata sul contatto primario manuale nella fase di diagnosi e trattamento. Inoltre, il report 2012 della Osteopathic International Alliance la definisce come un sistema di cura che attraverso la valutazione, la diagnosi e il trattamento, può essere applicato a una vasta varietà di condizioni cliniche, entrando a pieno titolo nel concetto di cura della salute supportato da conoscenze scientifiche.

L'Osteopatia conserva e rinnova al giorno d'oggi la sua attualità, e, per sua natura ben si presta ad un approccio transdisciplinare, in sinergia e mai in antagonismo con le varie discipline mediche.

L'Osteopatia è fondata sulla conoscenza specialistica delle scienze fondamentali come l' anatomia e la fisiologia, e basa il suo intervento sulla valutazione delle relazioni tra le strutture anatomiche dei vari apparati: in particolare viene esaminato il grado di mobilità nei vari distretti corporei.

L'Osteopatia cerca di ristabilire gli equilibri perturbati agendo a livello biomeccanico, neurologico, fluidico: l'intervento terapeutico si basa su tecniche puramente manuali, specifiche e precise per ciascuna delle strutture da trattare.
Le tecniche manuali specifiche sono diverse: strutturali, funzionali, viscerali, fasciali, somato-emozionali, fluidiche. L'obiettivo specifico del trattamento manipolativo osteopatico è il ripristino della mobilità fisiologica, con conseguente recupero funzionale e miglioramento del metabolismo tissutale.
La normalizzazione delle restrizioni di mobilità dei vari distretti corporei, la ricerca di un equlibrio tra struttura e funzione, l'armonizzazione dell'equilibrio dinamico dell'organismo e dei suoi ritmi biologici, permettono al corpo di esprimere le proprie capacità di autoguarigione, e quindi di recuperare l'omeostasi.

A questa nuova filosofia terapeutica si sono recentemente aggiunti i risultati delle ricerche in Posturologia e in Antropologia, che hanno contribuito a mettere questa metodica terapeutica al primo piano nella comprensione della natura umana e del suo stato di equilibrio funzionale.

Quali sono i principi sui quali si fonda l'Osteopatia?
Le basi culturali dell'Osteopatia trovano oggi conferma dai più recenti apporti della scienza medica:
1. II corpo umano è un' unità funzionale
2. Il corpo è capace di autoregolazione, di autoguarigione e di conservazione della salute
3. Il movimento è vita, la vita è movimento: una riduzione o assenza di mobilità in un distretto corporeo favorisce l'instaurarsi di una condizione patologica
4. La circolazione dei fluidi corporei è determinante per la salute dei tessuti e delle cellule
5. Le ossa craniche sono dotate di una certa malleabilità
6. Le ossa del cranio possiedono una micro-mobilità secondo traiettorie che riprendono l'informazione onto e filogenetica
7. Gli organi sono sede di movimenti ritmici necessari al buon funzionamento
8. La terapia osteopatica poggia sulla comprensione dei principi di base dell'unità del corpo, dell'autoregolazione e della reciproca interrelazione di struttura e funzione.
Quali sono le indicazioni dell'Osteopatia?
9. L'Osteopatia non è semplicemente un insieme di tecniche manipolative, ma una specifica concezione medica basata su di un approccio globale al paziente.
Pertanto l'Osteopatia non è orientata alla cura di una malattia o alla scomparsa di un sintomo, ma tende a ripristinare un equilibrio funzionale affinchè l'organismo ritrovi, attraverso sè stesso, lo stato di salute indipendentemente dal tipo di patologia in atto.

L'Osteopatia è particolarmente efficace nei disturbi funzionali e nei dolori, come ad esempio:
- I dolori, i disturbi e le patologie vertebrali ed osteo-articolari
- I disturbi neurologici: nevralgie, disfunzioni neurovegetative e sensoriali
- I disturbi viscerali
- Patologie muscolari, articolari, legamentose, discali, degenerative, e gli esiti dei traumi (esempio: colpo di frusta)
- Le sequele post-partum
- Le sequele post-operatorie
- Il trattamento dei pazienti in età geriatrica
- I disturbi motori e cerebrali infantili correlati con sofferenze durante il parto
- I problemi occluso-posturali e ortodontici
- Le disfunzioni cranio-mandibolari
- I disturbi funzionali del sonno, della digestione, del ciclo mestruale

Quali sono le controindicazioni dell'Osteopatia?
Fin quando l'organismo è in grado di attivare i processi di autoguarigione e di autoriparazione, e quindi di ripristinare l'omeostasi corporea e lo stato di salute, i vari tipi di patologie possono essere di competenza dell'Osteopatia.
Quando la malattia raggiunge uno stadio tale da provocare danni anatomo-patologici così gravi da impedire i naturali processi autoriparativi, l'Osteopatia risulta inefficace.
Il campo d'azione dell'Osteopatia è quello della medicina funzionale, e pertanto esclude tutte le urgenze mediche e le gravi lesioni anatomiche, che necessitano degli strumenti propri della medicina e chirurgia, non essendoci i tempi e i presupposti fisiopatologici per tentare di ristablire un equilibrio funzionale.
In tutti gli altri casi, in cui è possibile combattere la malattia favorendo l'attivazione delle difese dell'organismo e i processi di autoguarigione, l'Osteopatia consente di recuperare uno stato di equilibrio funzionale senza timore di causare effetti collaterali indesiderati.


Associazione riconosciuta dall'Ufficio Territoriale del Governo con n° 380/2005 ai sensi del D.P.R. 361/2000.
Scuola appartenente all'A.I.S.O. che segue i criteri formativi stabiliti dalle norme internazionali e che permette l'iscrizione al R.O.I.  Scuola aderente ai criteri formativi stabiliti dal R.O.I.
Segreteria: tel. 06 5803284 – fax 06 5819860 | Segreteria didattico - organizzativa: tel. 06 97274138 – cell. 331 1240003 | e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | P.I. 06064401000
2018 Certificata EN 16686:2015-07, ISO 29990:2010 TUV  ico tuv TUV - Intercert 2017 Certificata ISO 9001:2008. 2013 Certificata  fac FAC - Federazione delle Associazioni per la Certificazione. 2016 Certificata  sipem SIPEM - Società Italiana di Pedagogia Medica  |  Informativa per l'uso dei cookies | Web design | Software gestionale


tuttosteopatia